Cookie

M5S: abbiamo bisogno di un software open source

Con l’articolo di oggi vado un po’ fuori dal seminato, ma non voglio aprire un flame con oggetto il Movimento 5 Stelle, semplicemente mi limito a osservare la realtà dei fatti. Vedo oggi che hanno espulso tramite una votazione online, con il 65% di maggioranza, Adele Gambaro, una senatrice del M5S con la quale non ho legami di alcun genere. Forse non tutti sanno che se la Gambaro non volesse dimettersi potrebbe continuare a occupare la sedia che già occupa, benché coerenza voglia che lei si dimetta.

Il mio giudizio però non vuol’essere politico, ma solo una riflessione (altro…)

Operare con Google docs, come se stessimo lavorando in locale

Nell’articolo di oggi vediamo un piccolo hack per l’accesso ai nostri Google docs come se stessimo lavorando in locale. In pratica “monteremo” la cloud dei nostri documenti resa disponibile da Google in una cartella locale. Potremo navigare fra i file come in locale, rinominarli, spostarli, copiarli, tutto come se fossero sul nostro pc.

Il software che si occuperà della condivisione si chiama “google-docs-fs“, un piccolo script in Python con le API di Fuse, disponibile per Linux e Mac. (altro…)

Montare un dispositivo remoto in tunnelling con “sshfs”

Parecchi articoli fa spiegai come fare a montare una macchina remota via FTP, in modo che il pc sul quale operiamo la veda come una directory locale. Il programma usato per stabilire la connessione fra le due macchine è impronunciabile: “curlftpfs“. Oggi faremo la stessa cosa, ma il protocollo utilizzato sarà l’SSH. Troveremo diverse analogie con l’articolo sviluppato in precedenza, una su tutte l’impronunciabilità del software utilizzato: “sshfs“.

Come buona parte del software utile, “sshfs” è installabile direttamente tramite repository. Sarà sufficiente cercarlo all’interno del tool grafico in uso alla distribuzione. (altro…)

FocusWriter: un editor di testi per chi è troppo distratto

FocusWriter è un programma pensato per chi vuole o deve sccrivere, ma non riesce a non disrarsi. È open source e reperibile in rete per tutti i sistemi operativi. Può capitare di dover necessariamente produrre dei testi, che siano la tesi di laurea, le pagine di un romanzo o la lista della spesa, e a qualsiasi ora si corre nel rischio che qualche notifica di Gmail, una icona troppo accattivante o il semplice menu del computer riescano a distoglierci dal lavoro principale. (altro…)