Cookie

Shutter, un’utility per gli screenshot

Spesso mi trovo a fare i conti con gli screenshot, soprattutto quando scrivo un tutorial, o quando scrivo di un programma nuovo o poco conosciuto.

Fino a qualche tempo fa usavo l’utility interna a Gimp (“File” – “Crea” – “Schermata“), le cui opzioni permettono di sceglie di “fotografare” tutto lo schermo, o una finestra con o senza decorazioni, oppure di impostare un ritardo nel caso in cui dovessimo “fotografare” dei menu di sistema. (altro…)

Tutorial: effetto dorato sull’acqua con Gimp

Sull’ondata dei tutorial per Gimp oggi, con un procedimento semplice ma efficace vedremo come “regalare” dei colori caldi a qualsiasi foto con lo strumento “Mappa a gradiente“.

Le conoscenze di base per questo tutorial sono minime, è sufficiente conoscere l’uso delle modalità di sovrapposizione dei livelli.

Personalmente penso che per questo tutorial siano più indicate foto con riflessi molto accentuati, usare una foto senza riflessi è lecito, ma il risultato sarà sicuramente differente. Useremo la seguente foto tratta da Flickr. (altro…)

Tutorial: livellare il colore in modo semplice con Gimp

E dopo una lunga assenza dovuta alle meritate ferie rieccomi con un tutorial molto semplice per il nostro programma di editing fotografico preferito: Gimp.

In questo tutorial vedremo come livellare i colori di una foto in modo automatico. Può capitare spesso di estrarre dall’album dei ricordi alcune foto scattate qualche decina di anni fa, che ormai hanno perso gran parte del colore originario e si sono tinte di rosso o di blu, o ancora di verde. Eccone alcuni esempi.

(altro…)

Tutorial: effetto giornale retrò con Gimp

Il tutorial di oggi è molto veloce perché l’effetto è nativo di Gimp. Trasformeremo una immagine RGB in un’immagine indicizzata a due colori: bianco e nero. Questa conversione darà all’immagine di partenza un effetto “carta di giornale“.

Per prima cosa apriamo un’immagine che si presti. In questo tutorial userò un paesaggio, nonostante i ritratti si prestino maggiormente. (altro…)

Pandora: un plug-in per Gimp che sconsiglio categoricamente

La recensione di oggi vuole essere una critica piuttosto severa al plug-in in oggetto. Vediamo prima di cosa si tratta.

… dal sito ufficiale
Pandora è uno script per Gimp che aiuta ad incollare insieme immagini multiple per creare un panorama.

Pandora non trova i punti in comune alle immagini automaticamente, ma automatizza la parte più noiosa della creazione del panorama: creare una immagine sufficientemente larga in cui caricare le diverse immagini in livelli separati, con spazio iniziale e maschere di livello. (altro…)

Tutorial: giochiamo con i gradienti di Gimp

I gradienti sono uno strumento che spesso i principianti digiuni di grafica tendono a tralasciare perché “difficili“. In realtà i gradienti sono una parte fondamentale del software grafico, senza sarebbe più complesso creare sfumature e bagliori. In questo articolo ci divertiamo a giocare con alcuni dei gradienti predefiniti di Gimp, vedremo che sono semplici da utilizzare e possono darci una mano a creare dei semplici, ma efficaci effetti.

Di seguito alcuni gradienti predefiniti di Gimp. E sufficiente impostare la modalità gradiente su “Radiale“. (altro…)

I software per la grafica raster

In questo articolo avrei voluto spiegare i vantaggi del software grafico “Pinta“, ma mi sono lasciato andare volentieri ad alcune riflessioni che scommetto non sono l’unico a fare. Proverò ad illustrare il problema (perché di un problema si tratta) il più semplicemente possibile.

Il software “Pinta” è arrivato da poco (il 6 luglio) alla sua versione 0.4, una release ancora immatura se paragonata per numero di build e per caratteristiche alle sue alternative sia open che closed source. Sulla Wikipedia inglese è scritto chiaramente che “Pinta, ispirato da Paint.net, si pone come alternativa a Gimp più semplice”. (altro…)

Lavoro ultimato

Tutorial: Correzione della prospettiva (o linee cadenti) con Gimp

In questo tutorial ci occupiamo di correggere la prospettiva di una foto con Gimp. Spesso capita (soprattutto nelle strade strette) di dover fare delle foto a monumenti o facciate di edifici molto alti, avendo a disposizione un limitato campo per l’inquadratura. È chiaro che più vicini saremo al monumento più la foto sarà “lontana” dall’essere assonometricamente corretta. La correzione della prospettiva viene anche chiamata correzione (o modifica) delle linee cadenti. Questo perché scattando una foto da vicino ad un elemento architettonico si ha l’impressione che il monumento stia cadendo all’indietro (le linee architettoniche convergono verso l’alto.

Quello che faremo oggi è “raddrizzare” le linee di una facciata, oltre a Gimp dovremo avere un’altro paio di plugin: “MathMap” e “FX-Foundry“. (altro…)