Cookie

Fotografia: scatto remoto con gPhoto2

Nel tutorial di oggi vediamo qualche piccola funzione di gPhoto2, un programma a riga di comando orientato ai sistemi *NIX che oltre alle altre funzioni, ci permette di accedere ad alcune delle funzionalità “nascoste” (o non pubblicizzate) delle nostre fotocamere.

Va detto innanzitutto che non tutte le fotocamere sono supportate. L’elenco completo è disponibile sul manuale online dell’applicazione.

Il funzionamento è molto semplice. Configuriamo la fotocamera (io uso una Canon EOS 20d) in modo che il collegamento USB sia di tipo PTP (sotto il menù “Communication” – “PTP”). (altro…)

Font old-style affascinanti

Proprio oggi stavo dando un’occhiata a un vecchio libretto manuale di cocktail, sarà stato stampato intorno agli anni settanta e mi hanno molto incuriosito le foto: meravigliose. Un’altro aspetto che ha catturato, quello di cui vorrei parlare oggi, sono invece i font utilizzati. Se fosse un libro recente (anche fino a 20 anni fa) con tutta probabilità sarebbe stato utilizzato il Times o l’Arial, in questo caso in particolare invece sono stati utilizzati tre caratteri singolari: uno per il titolo, uno per gli ingredienti e un altro per il corpo. (altro…)

Ridimensionare più immagini in un colpo solo

Ridimensionare le immagini, da quando i programmi di fotoritocco sono entrati a far parte della routine dell’utente medio, è un compito tanto semplice quanto banale. Si usa rimpicciolire le immagini soprattutto per risparmiare banda sul trasferimento del file: un’immagine più piccola si caricherà più in fretta e inoltre per usare le immagini sul web non è necessaria l’alta risoluzione. Il problema si pone quando abbiamo una quantità considerevole di immagini da ridimensionare, aprirle una per una può diventare piuttosto lungo e noioso. (altro…)

Rilasciato Gimp 2.8

E’ di un paio di settimane fa la notizia del rilascio della versione 2.8 di Gimp. Il team di sviluppo di Gimp ha deciso di rilasciare la versione stabile alternata alla versione di sviluppo, infatti l’ultima versione utilizzabile (consigliata) per la produzione era la 2.6. Molti lettori avranno sicuramente installato la 2.7 però, una versione beta a cavallo fra le due versioni stabili utile ad avere qualche anteprima delle novità e a testarne l’effettiva stabilità. Rispetto alle ultime versioni 2.7 la stabile non presenta sorprese. La più importante (o forse quella che aspettavo da più tempo) è la possibilità di processare le immagini a più di 8bit. Questo significa una profondità di colore maggiore (16bit e 32bit). Di seguito le novità introdotte: (altro…)

Grafica: l’interpolazione per ridimensionare le immagini con Gimp

Ispirato dai commenti ad un mio vecchio articolo, scrivo una breve guida per chiarire ogni dubbio sull’interpolazione grafica. Il breve articolo di oggi parlerà solo di interpolazione dal punto di vista dei software grafici, ma va comunque precisato che l’interpolazione è prima di tutto un metodo per individuare nuovi punti sul piano cartesiano partendo da un insieme di punti dati nell’ipotesi che tutti i punti si possano riferire ad una funzione f(x) di una data famiglia di funzioni di una variabile reale. (altro…)

Tutorial: mosaico “a pallini” tipo anni ’70 con Gimp

Nel tutorial di oggi vedremo come trasformare una foto colorata in una pixel-art originale, utile per creare stampe di grandi dimensioni specialmente quando la qualità dell’immagine iniziale non ce lo permette.

Iniziamo con un’immagine a scelta. Per questo tutorial suggerisco immagini particolarmente colorate perché molti dei dettagli si perderanno nel risultato finale. (altro…)

Tutorial: creare un tessuto tipo jeans da zero con Gimp

In quanti lavori di grafica capita di dover aggiungere un “effetto jeans“? Può valere per poster, locandine, manifesti. Per quanto mi riguarda fino ad oggi sono sempre andato a cercarmi qualche stock photo, oppure le foto me le sono scattate da me, ma nel tutorial di oggi vediamo come ottenere lo stesso effetto (quasi fotorealistico) con Gimp.

Per prima cosa creiamo un nuovo file immagine su cui lavorare. Userò la dimensione standard “640 x 480“. Lo sfondo sarà blu (nel mio caso ho usato il seguente hex: #393a6e). (altro…)

30 giorni per imparare HTML5 e CSS3

Oggi segnalo un importante serie di tutorial (della durata di un mese) che promette di insegnare il web design anche a chi di design è digiuno in soli trenta giorni. Il corso parte proprio da zero, ed è indirizzato anche a chi non ne sa nulla di web design. E per nulla intendo zero.

Le lezioni sono articolate in modo da non risultare troppo pesanti, le prime cercano di non “mettere troppa carne al fuoco” e si esauriscono in una decina di minuti al massimo, in seguito vengono poi introdotti i vari tag in base all’ordine di utilizzazione. Particolare attenzione è stata dedicata al rispetto degli standard, all’accessibilità e a come interagiscono HTML e CSS. (altro…)

Il formato nelle immagini

Tre fustini del formato “convenienza” ci introducono all’argomento odierno: i formati nel salvataggio delle immagini. E dopo aver parlato delle tecniche fotografiche, passiamo ai formati con cui possiamo salvare le nostre foto, o i nostri file. Per fortuna il mondo è vario, e varie sono le preferenze e le abitudini degli utenti. L’articolo che segue cerca di fare un po’ di chiarezza sui formati, in che contesto è meglio usare l’uno o l’altro, e cosa cambia da un formato all’altro.

Oggi ho voluto tentare con il menu tipo Wikipedia, ma è solo un virtuosismo per fanatici di WordPress. (altro…)