I migliori NAS del 2020 secondo Amazon

Pubblicato da TheJoe il

Tempo di lettura stimato: 10 minuti

Tra i marchi più importanti nel mondo del remote storage troviamo Western Digital, Synology, ZyXEL, Qnap, Orico… Quelli che consiglio oggi sono i prodotti con il miglior rapporto qualità / prezzo secondo Amazon.

Un NAS non è (o non è più) solo un vezzo per smanettoni, ma uno strumento che ci può venire incontro in caso di guasto. Può essere usato in ambito domestico o in azienda e i suoi utilizzi, come vedremo più avanti nell’articolo, sono i più disparati.

Forse la prima caratteristica da ricercare quando iniziamo a valutare le alternative è sicuramente il numero di “bay” o “slot”. Sono gli spazi fisici in cui alloggiare i dischi. Al crescere del numero di dischi gestiti crescerà anche la capacità del dispositivo e il suo prezzo.

A differenza di qualche anno fa sul mercato oggi si trova di tutto e scegliere fra diversi dispositivi può risultare dispersivo e frustrante. In questa guida cerco di riassumere le qualità e i difetti dei dispositivi in esame, sperando alla fine della lettura di averti aiutato nella scelta.

Cos’è un NAS?

NAS è l’acronimo di “Network Attached Storage” (memoria collegata alla rete). Si tratta a tutti gli effetti di un piccolo computer con una dotazione hardware / software minima, accessibile dalla rete (LAN o WAN) che permette il salvataggio e la condivisione dei dati in modo sicuro tramite una rete cablata o Wi-Fi. Immagina il NAS come una memoria di massa collegata alla rete anziché al PC. Solitamente la configurazione richiede poco tempo e competenze generiche.

Al suo interno sono presenti le classiche componentistiche microelettroniche che troveremmo in un computer: CPU, scheda di rete, alloggiamenti per i dischi, memoria flash per il sistema operativo, ecc.

I più interessanti hanno almeno due slot per i dischi (quelli a disco singolo stanno scomparendo), in questo modo è possibile configurarli in RAID ed evitare perdite di dati. In pratica lo stesso dato verrà scritto su entrambi i dischi contemporaneamente permettendo, nel caso si guastasse un disco, il recupero dal disco sano.

Non possiamo non citare nei NAS moderni la gestione degli utenti, basata su permessi UNIX (spesso, se non sempre, il sistema operativo è Linux). Agli stessi file potranno accedere più utenti, ma l’amministratore potrà decidere di permettere la sola visualizzazione o anche la modifica dei file.

Cosa è importante per la scelta di un NAS

Slot e capacità di archiviazione

Ne ho già parlato, ma lo ripeto. Tanti più slot avremo, maggiore sarà la capacità di archiviazione e il relativo costo dell’apparecchio. Va da se che ognuno debba fare i conti con le proprie tasche, ma consiglio di sceglierne uno con almeno due slot e configurare la ridondanza dei dati.

Per un uso domestico o in ambienti lavorativi piccoli, ambienti in cui il NAS debba gestire 3 / 4 utenze contemporanee suggerirei due slot, viceversa chi deve gestire una grande quantità di dati dovrà sceglierne uno più grande.

Dischi

Spesso capita che chi acquista un NAS non si renda conto che il prodotto che arriva a casa è sprovvisto di qualsiasi tipo di spazio di archiviazione. Nella maggior parte dei casi i dischi devono essere acquistati separatamente (questo è un bene e vedremo perché) e installati manualmente.

Per minimizzare il rischio di guasti contemporanei (capita anche questo) sarebbe preferibile acquistare dischi di marche differenti, oppure che provengano da partite di produzione differenti.

Nel caso un difetto di fabbricazione affliggesse una intera partita di dischi (solitamente tutti prodotti nello stesso magazzino, lo stesso giorno uno dopo l’altro) e ti ritrovassi ad avere due dischi di quella partita, molto probabilmente si guasterebbero quasi contemporaneamente, vanificando la configurazione RAID eventualmente adottata.

Viceversa scegliendo dischi di marche differenti avresti la sicurezza che almeno provengano da fabbriche diverse e se uno fosse difettato ci sarebbero poche probabilità che lo sia anche l’altro (se si guastassero insieme consiglio di iniziare a giocare al superenalotto).

In commercio oggi esistono dischi per tutte le tasche. Non risparmiare su questo aspetto. Il disco è il supporto fisico che conterrà i tuoi dati. Se non sarà affidabile o peggio se lo comprerai usato metteresti a rischio l’affidabilità del sistema.

I migliori dischi che consiglio sono progettati appositamente per i sistemi NAS (sono sconsigliati per l’installazione in un PC, per via della lentezza read / write). Prediligono la sicurezza alla velocità, scaldano poco, consumano poca corrente, sono più silenziosi e sono progettati per rimanere affidabili anche se accesi 24 / 7.

Funzionalità aggiuntive

Oggi anche i produttori dei dischi di rete tendono ad aggiungere funzionalità non del tutto appartenenti a questa categoria. Non che ci sia nulla di male, anche se personalmente preferisco poche funzionalità aggiuntive e una attenzione maggiore alla sicurezza.

In ogni caso solitamente i NAS sono configurabili tramite interfaccia web (un piccolo server interno al NAS “serve” le pagine al browser dell’utente), o tramite app per dispositivi mobili.

A seconda dell’utilizzo che farai del tuo NAS potresti avere bisogno dell’una o dell’altra applicazione. Dovrai accertarti che il dispositivo che hai scelto faccia ciò che tu ti aspetti che faccia. Ad esempio alcuni NAS permettono la riproduzione di contenuti audio / video (videosorveglianza), il download di Torrent, la gestione dei file con FTP. Alcuni, ma non tutti… quindi sceglilo con attenzione.

Recensioni

Passiamo ora alla carrellata di prodotti che Amazon ha maggiormente venduto in questo 2020. Com’è già stato detto non è possibile stilare una classifica del migliore, ognuno sceglie per sé, ma possiamo dire che Amazon con le sue quantità vendute può rivelarsi un buon “comparatore”.


ZyXEL Personal Cloud Storage

Lo ZyXEL Personal Cloud Storage è un NAS particolarmente interessante. Fra tutti i NAS che esamineremo è il più economico e permette l’aggiunta di due dischi. Si tratta di un NAS uscito nel 2016, quindi non molto giovane, ma per il prezzo che ha è una delle migliori scelte.

Fra le caratteristiche di maggior pregio posso citare:

  • Accesso remoto immediato con l’app dedicata,
  • Condivisione di gruppo facile da usare dal tuo personal cloud anche dall’app,
  • Processore con frequenza 1,3 GHz,
  • Interfaccia per dischi: SATA-300 (sia 3,5″ che 2,5″),
  • 1 porta USB 2.0 / 2 porte usb 3.0,
  • 1 porta di rete RJ45,
  • Interfaccia grafica semplice (configurazione e gestione),
  • RAID 1 read/write a 105/105.8 MB/s,
  • Server DLNA o zCloud integrati (streaming video 4K).

Lo ZyXEL NAS326 è un modello a due slot, apprezzato per il prezzo oggi molto competitivo e per la qualità dell’hardware / software. Il processore – non nuovissimo – garantisce prestazioni ancora più che buone, e il software interno può essere integrato con alcuni plugin dedicati.

PacchettoDescrizione
GalleryGestore gallerie immagini con interfaccia web
NZBGetDownloader di contenuti da UseNet
PHP / MySQL / phpMyAdminPHP: linguaggio di programmazione web,
MySQL: gestore database web,
phpMyAdmin: software web-based per la gestione del database.
Con questi tre pacchetti è possibile sviluppare in PHP, o testare i pacchetti in locale.
Logitech Media ServerServer per lo streaming della musica
TransmissionDownloader di contenuti Torrent
WordPressGestore news / blog / sito dinamico per il web
myZyxelcloud-agentSistema di gestione e controllo dei dispositivi previa registrazione al sito ZyXEL
ownCloudGestore file-hosting web based

Ad eccezione di myZyxelcloud-agent tutti gli altri software sono web-based e open source.

Il NAS326 integra anche alcuni uploader su servizi di terze parti come Dropbox, Google Drive, Flickr, YouTube e altri. Inoltre è possibile aggiungere file alla coda di download e farli scaricare direttamente al NAS. L’utility interna per il backup (anche di tipo incrementale) permette l’upload automatico sui drive esterni citati ed è possibile programmarlo con la logica di “cron”.

Guarda qui:  Mettere un programma in background con "screen"

Nella confezione, oltre al NAS troverai un cavo di alimentazione, un cavo di rete RJ45 e due set di viti per fissare ai supporti i dischi da 3,5″ o da 2,5″.


Synology NAS DS120J

Il Synology NAS DS120J è un ottimo prodotto, nonostante riesca ad alloggiare un solo disco al suo interno.

  • Applicazione mobile dedicata,
  • Archiviazione a 1 bay facile da utilizzare per utenti inesperti,
  • 112 MB/s in lettura, 106 MB/s in scrittura,
  • 2 porte USB 2.0,
  • Piattaforma per la condivisione di file e la sincronizzazione,
  • Assistente per il backup per Windows / Mac e dispositivi mobili,
  • Accesso ai file con l’app per Android e iOS,
  • Compatibile con dischi SATA da 3,5″ o 2,5″ SATA HDD (alloggiamento da 2,5″ opzionale) fino a 16TB.

Il software interno del DS120J è, come da tradizione Synology, uno dei migliori sul mercato. Questo NAS può svolgere la funzione di server di stampa (USB o di rete) per accedere a una stampante classica dalla rete, sono supportati sia AirPrint che Google Cloud Print.

Il DS120J è raggiungibile anche dall’esterno della LAN se il router è correttamente impostato e se si dispone di IP fisso o si utilizza un servizio di aggiornamento DNS (come DyDNS).

Tra le funzioni più interessanti troviamo:

PacchettoDescrizione
Sistema di gestione centralePermette di monitorare più server NAS tramite una singola interfaccia, modificando le impostazioni in gruppi
ChatUn servizio di IM interno al NAS integrato nella propria pagina web, nell’applicazione desktop o nell’app mobile
CloudSyncSincronizza e condivide i contenuti interni al NAS con i principali servizi cloud: Dropbox, Baidu Cloud, Google Drive, Box,OneDrive e hubiC
Download stationScarica i file da internet con i protocolli BT, FTP, HTTP, NZB, Thunder, FlashGet, QQDL, eMule
MomentsOrganizer di foto e video interno al NAS. E’ possibile inserire i tag ed assegnarli tramite il riconoscimento dei volti
Note StationPermette di condividere velocemente contenuti copiati dal PC (con l’applicazione “Web Clipper”) ed inoltrarli al NAS
Photo StationPermette di condividere velocemente contenuti fotografici e di ottenere feedback su internet
OfficeUna suite per l’ufficio molto leggera e accessibile su web che integra documenti, fogli di calcolo e presentazioni
Surveillance StationSe correttamente accoppiate, permette di gestire i dati delle camere IP
Video StationOrganizza e “serve” i video interni tramite DLNA / UNPnP

Tutte queste applicazioni sono sviluppate appositamente per questo NAS e non tutte sono gratuite.

Nella confezione troverai oltre al NAS il suo cavo di alimentazione, un cavo di rete RJ45 e due set di viti per fissare ai supporti i dischi da 3,5″ o da 2,5″.

In generale è un ottimo prodotto, ma vista la possibilità di alloggiamento di questo NAS ne consiglio l’acquisto solo se sei un utente inesperto e magari alla tua prima esperienza con dispositivi di questo tipo.


WD My Cloud EX2

Il WD My Cloud EX2 è un NAS di Western Digital con due slot. Sarai quindi in grado di impostare una archiviazione standard o RAID 1 a seconda delle tue esigenze. Di seguito le caratteristiche:

  • Processore dual core da 1,3 GHz,
  • Due porte USB 3.0,
  • Sincronizzazione automatica dei file su tutti i tuoi computer,
  • Condivisione semplificata di file e cartelle,
  • Compatibile con dischi SATA da 3,5″,
  • Backup con RAID 1, semplicità di installazione e di gestione del sistema,
  • Supporto per app di terze parti

Il My Cloud EX2 integra un server multimediale per la riproduzione della musica e un server DLNA / UNPnP e iTunes. Supporta svariati protocolli tra cui FTP, AFP, NFS, WebDAV, SNMP, SSH e integra un proprio DNS dinamico.

Tra le applicazioni disponibili posso citare:

ApplicazioneFunzione
aMuleInterfaccia per il download di file eDonkey
DropboxConnessione al drive Dropbox remoto
iTunes ServerPermette lo streaming della musica ai dispositivi abilitati
JoomlaCMS online eseguito in locale all’interno del NAS
phpBBGestore forum online eseguito in locale
phpMyAdminInterfaccia web per la gestione di database web
Plex Media ServerSoftware per lo streaming multimediale
TransmissionGestore di download file Torrent
WordPressGestore news / blog / CMS online eseguito in locale

Tutti i programmi sopra citati sono open source.

Nella confezione troverai oltre al NAS il suo cavo di alimentazione e un cavo di rete RJ45.

Il My Cloud EX2 è un prodotto completo. Il prezzo non si discosta di molto dai precedenti e il supporto alle applicazioni installabili è garantito dalla comunità. Nel complesso non posso che consigliarne l’acquisto.


WD My Cloud Home, 4 TB

Il My Cloud Home è un NAS di Western Digital con un singolo slot per un solo disco. Si tratta di un NAS che definirei “monolitico”. Oltre a non supportare l’aggiunta di ulteriori dischi non è possibile sostituire il disco esistente, o almeno non è spiegato dal produttore. Ufficialmente non viene fatta menzione del tipo di filesystem supportato e il manuale utente è scritto per essere compreso a grandi linee anche da chi non ha idea di cosa sia un NAS con frasi tipo “configurarlo è un gioco da ragazzi” e simili, anche se – come vedremo – non è sempre così.

  • È possibile accedere al dispositivo My Cloud Home tramite Internet, l’app My Cloud Mobile, l’app My Cloud Desktop o WD Discovery,
  • Tipo e frequenza del processore non sono dichiarati,
  • Viene venduto completo di disco, non sono possibili upgrade,
  • 1 porta USB 3.0,
  • Dimensione spazio di archiviazione 4TB (per questo modello),
  • Connessione Wi-Fi integrata o wired RJ45,
  • Configurazione RAID non possibile su un solo disco,
  • Configurazione dal tuo smartphone,
  • Accesso da qualsiasi posizione grazie all’app mobile o desktop My Cloud Home o attraverso il sito MyCloud.com,
  • Backup automatico di foto e video sul tuo telefono,
  • Consiglio di verificare sul sito del produttore se questo dispositivo sia compatibile con i tuoi dispositivi (non tutti sono supportati).

Gran parte delle funzionalità di questo NAS sono demandate alle applicazioni mobili. Il NAS di per se integra un gestore e un editor di immagini e un server DLNA / UNPnP. Senza le applicazioni (mobili o non) del produttore questo dispositivo diventa quasi inutilizzabile e la compatibilità è garantita solo su alcuni sistemi operativi:

  • Windows dalla versione 7 in poi,
  • Mac dalla versione 10.9,
  • iOS dalla versione 9,
  • Android dalla versione 6.0.

Nella confezione troverai oltre al NAS il suo cavo di alimentazione e un cavo di rete RJ45.

Nel complesso il My Cloud Home di Western Digital non mi ha convinto. La mia impressione è che abbiano voluto semplificare molto le operazioni più complesse riempiendo di applicazioni gli utenti. In questo modo però ho il sospetto che per gli utenti meno esperti sia diventata addirittura più macchinosa la gestione del NAS, senza contare che una volta abituato a un sistema come questo sarà traumatico passare a un NAS standard. Nel complesso non mi sento di consigliarlo… anche se devo dire che è un bell’oggetto di design.


QNAP TS-231K

Il QNAP TS-231K è un NAS a due slot. Sarai quindi in grado di impostare un RAID 1 con ridondanza dei dati per una maggior sicurezza in caso di guasto del disco. Di seguito le caratteristiche:

  • Accesso ai file del NAS tramite app mobile myQNAPcloud,
  • Processore dual core da 1,4GHz,
  • 2 slot SATA da 3,5″ o 2,5″ disponibili,
  • Supporta la sostituzione a caldo (con il NAS acceso) dei dischi se configurato in RAID 1,
  • 2 porte ethernet,
  • 3 porte USB 3.2 gen 1,
  • Ventola intelligente collegata a termostato interno,
  • 400 connessioni contemporanee supportate,
  • Supporta la crittografia (tecnologia proprietaria),
  • Supporta i Jumbo Frames (se supportati dal router),
  • Supporta il wake-on-line per essere acceso da remoto,
  • Possibile collegamento Wi-Fi con adattatore (opzionale).

Questo NAS è sicuramente una scelta più votata all’ambito professionale che casalingo.

  • Permette di crittografare i file con tecnologia proprietaria (disponibile per Windows, Mac e Ubuntu),
  • Crea facilmente degli snapshot separati (protezione malware),
  • Crea copie di backup esportabili,
  • L’applicazione che cataloga le foto è dotata di un software di riconoscimento che cataloga le immagini automaticamente a seconda del soggetto ritratto,
  • Permette di creare un sistema di videosorveglianza con videocamere IP e USB (nessun marchio in particolare, più di 3.000 IP cam compatibili),
  • Permette di espandere la disponibilità dei dati abbinandolo a un secondo NAS in rete,
  • Permette l’installazione di un modulo RAM aggiuntivo per aumentarne le prestazioni.

Il parco applicazioni è veramente ricco, talmente ricco che elencare tutte le applicazioni qui sarebbe troppo dispersivo. Nel complesso posso elencare alcune macrocategorie:

CategoriaApplicazioni
Backup / Sync.10 applicazioni tra cui Mega e ElephantDrive
UfficioGRPI, Ragic Cloud, Vtiger, webERP
Gestione contenuto (CMS)Joomla, MediaWiki, WordPress
Strumenti per sviluppatoriNode.js (varie versioni), Perl, Php Extensions, phpMyAdmin, Python3, Tomcat8
Download managerDownload Station
Intrattenimento17 applicazioni tra cui Plex, Twonky Server, Photo Station e Music Station
DomoticaDomotz Network Monitor, Qmiix Agent
SicurezzaMalware Remover, QuFirewall, Security Counselor
SorveglianzaQUSBcam2, Surveillance Station
Strumenti generici22 applicazioni tra cui un editor di testi, uno strumento per aggiornare il DNS e raggiungere il NAS da remoto, un server proxy, un calendario, un gestore contatti, un gestore certificati SSL

QNAP è leader nel settore con i suoi dispositivi di archiviazione. Sicuramente sono più costosi rispetto ai concorrenti citati prima, ma il prodotto che ti porti a casa è notevole e non lo cambierai per parecchi anni. Inoltre il sistema operativo è costantemente sviluppato e gli aggiornamenti di sicurezza sono installabili in modo semplice tramite l’interfaccia web del dispositivo.


Conclusioni

Abbiamo visto una carrellata dei NAS più venduti su Amazon nel 2020. Il NAS è un piccolo dispositivo che quando il disco fisso si rompe può evitarti di correre nel centro di recupero dati e spendere un patrimonio per riavere le foto delle tue vacanze (se sei fortunato). Non posso darti una indicazione univoca per un dispositivo che vada bene per tutti. Con questo articolo spero di aver chiarito qualche dubbio , ma come sempre devi scegliere ciò che va bene per le tue esigenze.


TheJoe

Mantengo questo blog a livello amatoriale dal 2009. Sono appassionato di grafica, tecnologia, software Open Source. Fra i miei articoli non sarà difficile trovarne circa la musica, ed alcuni di riflessioni personali, ma preferisco indirizzare la linea del blog principalmente verso la tecnologia. Per informazioni contattami.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.