Cookie

L’articolo di oggi vuol’essere un riferimento per chi vuole tagliare un video da un punto a un altro con ffmpeg ( quindi usando il terminale). Strano, vero? Per modificare prodotti altamente grafici usiamo ciò che di più lontano alla grafica si possa immaginare.

Spesso il video da tagliare è troppo lungo, e un programma completo (con gui e tutto) consuma troppe risorse e rallenta il sistema.

La sintassi è molto semplice, in una sola riga di terminale

specifichiamo tutto.

ffmpeg -ss [secondi dall'inizio] -t [durata in secondi] -i [input_file] [outputfile]

Andrà inserito il valore relativo al tempo trascorso dall’inizio del video (sarà l’inizio del nuovo video) relativo all’argomento “-ss“. Il comando supporta anche la sintassi  “hh:mm:ss[.xxx]“.

L’argomento “-t” indica la durata del video, anche questo argomento supporta il formato “hh:mm:ss[.xxx]“.


TheJoe

Mantengo questo blog a livello amatoriale dal 2009. Sono appassionato di grafica, tecnologia, software Open Source. Fra i miei articoli non sarà difficile trovarne circa la musica, ed alcuni di riflessioni personali, ma preferisco indirizzare la linea del blog principalmente verso la tecnologia. Per informazioni contattami.

2 commenti

Edoardo Osti · 13 marzo 2014 alle 9:53 AM

Grazie per l’articolo.
Ho una domanda: la sintassi dell’input file quale deve essere? lavoro con wndows

    Giovanni Mauri · 17 marzo 2014 alle 2:07 PM

    Ciao Edoardo e grazie per il commento.
    In realtà la sintassi è quella standard di unix… “/home/user/Musica/file.avi”.
    Non ho Windows, ma dalle mie reminescenze dovrebbe essere “C:Documents and SettingsutenteDocumentifile.avi”.
    Visto che usi Windows, se il file non è troppo pesante, ti consiglio MovieMaker. Non è open source, ma alla fine non lo è neanche Windows.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *