Cookie

TheJoe.it Into the (open) source

30ott/122

Webcam di sicurezza e “motion detect” con Linux

webcam

Configurare una webcam di sicurezza con "motion detect" usando linux, al contrario di altre soluzioni, è una procedura abbastanza semplice, nonostante la mancanza di una GUI per le configurazioni (spesso è un bene non avere una GUI). Sul fronte "hardware" tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una webcam USB, per quanto riguarda il software ci servirà una distribuzione Linux e il programma "motion" (presente nei repository ufficiali). Di seguito traduco e semplifico la procedura tratta dal blog Chriswpage.com.

24ago/103

“Stampare” ora e data automaticamente in una foto

webcam

Oggi ci occupiamo di inserire data ed ora correnti in un'immagine usando il terminale. Di per sé la procedura non è complicata, vediamo come fare.

Intanto vediamo come farci dire la data e l'ora dal pc:

[user@localhost ~]$ echo $(date -R)
Tue, 24 Aug 2010 11:45:04 +0200

E ora vediamo come inserirlo nell'immagine che ci interessa usando ImageMagick. Questo programma ci permette di eseguire innumerevoli manipolazioni sull'immagine, senza dover passare per l'interfaccia grafica. È disponibile anche una primitiva interfaccia grafica, ma ImageMagick è principalmente utilizzato per alcuni automatismi (che fra poco vedremo) a riga di comando, o richiamato da PHP.

1lug/102

Stream di immagini dalla webcam ogni minuto con GNU/Linux

webcam_streaming

Di recente mi è stato chiesto come si potesse fare per organizzare uno stream webcam che dovesse controllare le condizioni meteo di una data zona. Le immagini dello stream devono poi essere piazzate in una pagina dedicata di un sito. Purtroppo (o per fortuna) mi sono dovuto scontrare con un grosso problema che all'inizio mi pareva insormontabile: la webcam è collegata in locale, il server su cui risiede il sito è remoto.

Questo piccolo particolare stava per farmi desistere, quando mi sono ricordato dell'esistenza di "Curlftpfs" (ci cui abbiamo già parlato) per montare l'FTP remoto visto dal sistema come se fosse una risorsa locale. Una vera manna dal cielo.

23ott/090

“Prey” for your laptop

prey-vulture-logo-condor-chileno

Nel post precedente abbiamo già parlato di quanto sia importante mantenere un certo margine di sicurezza sul proprio pc, soprattutto se all’interno ci sono dati sensibili o informazioni personali che non vogliamo divulgare.

Come già detto Prey è il programma migliore che sono stato in grado di trovare fra i programmi per il tracciamento di pc rubati. E’ un software open source, rilasciato sotto licenza GNU Public Licenze v3.0 e sviluppato nativamente per Linux, ma supportato anche da Microsoft e Mac OS X. Prey ci aiuta a ritrovare il nostro pc rubato inviando delle email al nostro indirizzo contenenti una vera “fotografia” dello stato del pc. Prey ci invia informazioni circa: