TheJoe.it Into the (open) source

4mag/130

CSS: la proprietà “z-index”

aces

Oggi vediamo una importante proprietà dei CSS, ereditata anche dall'ultima versione, i CSS3. Sto parlando (come si sarà intuito dal titolo) della proprietà "z-index".

Le proprietà "height" e "width" impostarenno altezza e larghezza, mentre "z-index" ci serve per spostare gli elementi nella terza dimensione di profondità (o asse "Z"). La terza dimensione è perpendicolare allo schermo e sarà di più facile comprensione per chi conosce programmi che prevedano l'utilizzo dei livelli.

Immaginiamo lo schermo come un tavolo sul quale appoggiare alcune carte da gioco, in questo modo:

2ott/110

Worst Sites Ever

fuoristrada_service

Innauguro oggi una nuova pagina: "Worst Sities Ever". Ero indeciso se creare una categoria da riempire con un sito nuovo ogni volta, o se elencare tutti i siti nella stessa pagina. Ho optato per la seconda opzione, anche perché non si tratterà di una sezione regolarmente aggiornata. Valuteremo in un secondo momento (se avrà successo) se creare una categoria apposita.

La nuova pagina avrà il solo scopo di elencare (come dice il nome) i peggiori siti in circolazione, quelli che non rispettano gli standard, quelli inusabili, quelli brutti da vedere, quelli disegnati senza criterio, ecc. Un enorme calderone del peggio del web. Trovate il link nel menù in testa al sito "W.S.E.", sta per "Worst Sities Ever", i peggiori siti mai fatti.

24apr/100

La professionalita’ su internet ha qualche problema

Il Mio Alloggio Screenshot

La mancanza di professionalità su internet porta a siti del genere

Il post di oggi è un po' polemico, solitamente tendo a non lamentarmi di ciò che c'è, ma a volte l'intolleranza mi porta ad esternazioni di questo genere. Prendiamola come "una guida esaustiva su cosa evitare se volete fare un sito di successo"

Proprio oggi in ufficio leggo una mail intitolata "Fwd: Proposta di adesione". Già il fatto che non ci sia stato neanche il buon gusto di cancellare "Fwd:" mi fa pensare, ma soprassiedo e passo al contenuto del messaggio che riporto, sperando che i gestori del sito che tiro in ballo leggano questo mio post:

31mar/100

TheJoe.it su “VHosting service”

logo.jpgDa qualche tempo amministro alcuni siti su piattaforma Aruba, sono sempre stato entusiasta di Aruba per via dei molti servizi offerti ad un costo molto basso rispetto alla concorrenza. Presto mi sono stancato dei servizi poco standard offerti da Aruba, della piattaforma amministrativa per gli account (Windows server), dell’assistenza clienti quasi inesistente e dell’interminabile numero di pannelli nel quale inserire i propri dati (ce ne sono almeno tre). A questo punto ho deciso di passare a VHosting, ma è noto: “Chi lascia la vecchia via per la nuova, sa quel che perde e non sa quel che trova”. Vediamo cosa ho perso e cosa ho trovato: