Cookie

TheJoe.it Into the (open) source

26apr/125

10 applicazioni per Android di cui non potrai più fare a meno

3d-android

Ho da poco comprato un cellulare Android, versione 2.3.4 (piuttosto economico), e sono anche io entrato nel tunnel delle applicazioni per Android.

C'è da dire che esiste un intero mondo sconosciuto a chi ancora non ha un cellulare di nuova generazione che permetta l'installazione di applicazioni dedicate. La scelta è veramente ampia, e le applicazioni più o meno utili ingolosiscono sempre di più chi le scopre ora per la prima volta. Andiamo dalle complete inutility, ai giochi arcade, rompicapo, puzzle, interattivi, alle applicazioni per l'ufficio, ai navigatori satellitari, alla diagnostica della rete e monitoring delle risorse sul dispositivo.

18mag/111

È nato BlueGriffon, un editor HTML basato sul motore rendering di Firefox

logo_bluegriffon

Non molto tempo fa si parlava di KompoZer: un editor HTML nato dal codice abbandonato di NVU, che era nato dal codice abbandonato di Mozilla Composer e di Netscape Gold. Dal 10 maggio, invece nasce BlueGriffon, un'altro fork del progetto rilasciato sotto tripla licenza: "Mozilla Public License 1.1", "GNU General Public License Version 2" e "GNU Lesser General Public License Version 2.1". Il primo annuncio sul sito ufficiale (datato 30 settembre di due anni fa) recita queste parole:

4ott/100

Tilda: terminale a scomparsa

tildalogorc2

Oggi parliamo di “Tilda”, una piccola utility per GNU/Linux utile a chi è sempre alle prese con il terminale.

Tilda è un piccolo terminale a scomparsa, richiamabile dalla pressione di un tasto o dalla combinazione di più tasti. Il progetto open source “Tilda” è molto piccolo, e l’unico obiettivo del progetto è il “terminale a scomparsa”.

27lug/100

Buc, un altro software open source fermo

billera-buc

Risale ad ottobre 2009 l'ultima modifica al codice di BUC (Basta Un Click), stiamo parlando ancora una volta di un software utile ed usabile che sembra aver chiuso baracca e burattini.

Come indicato nel sito...

BUC – Basta Un Click – (un parser xml in C affiancato da un generatore dinamico di interfacce in C++ con librerie QT), è un software Open Source (GPL2) per GNU/Linux, sviluppato da Matteo Avalle in collaborazione con Valerio Billera e il SiciLinuX Group, in grado di trasformare script bash (file di testo reso eseguibile, contenente comandi da eseguire) in applicazioni dotate di comoda interfaccia grafica e di dare un’interfaccia grafica ai programmi che possono essere eseguiti solo da riga di comando.