Cookie

TheJoe.it Into the (open) source

9gen/112

Anche Linux vanta un parco applicazioni “portatili”, ma è necessario?

linux-usb

Ormai da qualche anno il "portable software" o "x-software" è una realtà affermata, software che non necessita di installazioni, ma si avvia direttamente tramite un eseguibile. Tali software venivano scritti nativamente per "girare" sotto Windows, data la scarsa condivisione di dipendenze, e infatti è stato apprezzato dalla gran parte di tali utenti in rete, senza contare gli elogi di alcune delle principali testate giornalistiche IT online.

Di cosa si tratta sostanzialmente? In poche parole il "portable software" o "x-software" è software spesso open source, impacchettato, comprensivo di tutte le dipendenze necessarie al funzionamento che va semplicemente lanciato e non necessita di installazione. In poche parole potrebbe essere sufficiente all'interno del computer una directory principale contenente i collegamenti ai software portabili per non "sporcare" il registro di Windows, scongiurando possibili malfunzionamenti. Sono concepiti anche per l'utilizzo da dispositivi removibili, come cd o chiavette USB. Basta semplicemente avere il programma scompattato sulla chiavetta.

20set/104

Controllare un desktop Linux da Windows o Linux con VNC

vncOSXvnc

Nel post di oggi vediamo come accedere ad un desktop GNU/Linux (che chiameremo "server") da un pc GNU/Linux o Windows (che chiameremo "client") con VNC. Per l'articolo di oggi prendo spunto da un interessante post in lingua inglese.

Accedere ad un desktop GNU/Linux da un qualsiasi altro sistema, ubicato in un qualsiasi luogo (LAN, internet) usando VNC è relativamente semplice. Il risultato può essere ottenuto indipendentemente dal sistema operativo utilizzato (GNU/Linux, Windows o Mac OS X). Una delle caratteristiche più interessanti è che tale procedura può essere implementata in modo libero con un piccolo dispendio di tempo e senza essere esperti.

22lug/100

Linux4one: progetto sospeso a tempo indeterminato

acer_linux4one-300x263

E' di pochi giorni fa la notizia della cessazione attività di sviluppo per la distribuzione "Linux4One", la distribuzione basata su ubuntu 8.04 (fino all'ultima release) ottimizzata per i netbook. Sembrava che la versione 2.0 fosse quasi alla sua nascita, ma da ciò che si legge in prima pagina ormai l'hardware dei più diffusi netbook è supportato dalle principali distribuzioni GNU/Linux, inoltre pare che gli sviluppatori non avessero più tempo di dedicarsi al progetto.

25gen/100

Puredyne: Una distribuzione per gli artisti, dagli artisti

Sono venuto a conoscenza da pochissimo di una nuova distribuzione GNU/Linux live completamente open source, basata su Ubuntu 9.10 e DebianLive completamente orientata alla produzione artistica. Puredyne.

puredyne.png

Negli ultimi anni sono nati molti progetti “per il multimedia” basati su GNU/Linux (per citarne alcuni fra i più conosciuti: 64studio, UbuntuStudio), tutti con le medesime caratteristiche. Non vorrei che anche questo progetto diventasse un enorme calderone in cui infilare ogni progetto multimediale, dall’editor di immagini, alla DAW, all’editor video. Se fosse così perderebbe gran parte della sua utilità.

Presto una recensione dettagliata dopo averla testata, per ora solo un progetto promettente, un’altro progetto promettente.