TheJoe.it Into the (open) source

29mar/130

Crontab: azioni pianificate con Linux

cronometro_300

Il programma di cui parliamo oggi è cron, un leggero demone per Linux che si occupa di lanciare dei comandi a intervalli definiti dall'utente. Spesso viene confuso con "crontab", che in realtà altro non è che il suo file di configurazione, contenente i comandi da lanciare e gli intervalli di tempo. Qualcuno si ricorderà di crontab (l'abbiamo usato nel tutorial sul "time lapse" per scattare foto in automatico). Nell'articolo di oggi vediamo una panoramica del funzionamento di cron, corredato da esempi di utilizzo e modifica del file crontab.

2mar/133

Video deshake con Linux: stabilizzare un video mosso con Transcode

canon_mossa

Oggi parliamo di un altro pezzo di software a riga di comando per Linux: Transcode. Questo piccolo tool permette di stabilizzare un video in cui il cameraman (o presunto tale) non abbia la mano troppo ferma. Può succedere in molte occasioni: sovraeccitamento, folla, freddo, poco spazio, febbre, sommossa, guerriglia urbana, guerra che la ripresa venga mossa e per evitare lo stimolo del vomito ogni volta che rivediamo i filmati delle vacanze un piccolo team di sviluppatori ha scritto transcode, poche riga di codice per Linux.

17dic/120

Linux shell tips: Togliere dall’avvio automatico un servizio

L'articolo di oggi è fulmineo. Poniamo il caso di aver installato un servizio che si avvia automaticamente a ogni boot del sistema. Se non vogliamo che ciò accada basterà toglierlo dall'avvio del sistema, con il seguente comando:

 sudo update-rc.d <programma> disable

Sostituiremo il termine "<programma>" con l'effettivo nome del nostro programma.

6nov/120

Come scoprire se il provider limita la mia banda

ethernet_cable

Quanto scarichiamo da internet? Gigabyte e gigabyte di dati, personalmente per lo più iso o aggiornamenti software (es. il kernel che è un bel mattone). E a volte capita che quando avviamo il download la velocità non sia niente male, ma dopo qualche tempo la vediamo rallentare, dimezzarsi, a volte mi trovo sotto i 56k. Perché accade?

30ott/122

Webcam di sicurezza e “motion detect” con Linux

webcam

Configurare una webcam di sicurezza con "motion detect" usando linux, al contrario di altre soluzioni, è una procedura abbastanza semplice, nonostante la mancanza di una GUI per le configurazioni (spesso è un bene non avere una GUI). Sul fronte "hardware" tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una webcam USB, per quanto riguarda il software ci servirà una distribuzione Linux e il programma "motion" (presente nei repository ufficiali). Di seguito traduco e semplifico la procedura tratta dal blog Chriswpage.com.

2ago/120

Come accedere a una “cartella condivisa” Windows da Linux con Samba

samba_logo

Molte reti Windows hanno il vantaggio delle "Active Directory" e dei Domini locali, una priorità importante se in ambito aziendale. La maggior parte delle condivisioni Windows usa la soluzione "WORKGROUP", la scelta di default quando creiamo una rete condivisa (per condividere file o stampanti). La maggior parte degli utenti ha l'idea che la WORKGROUP sia qualcosa a cui si possa accedere solo da Windows. Non è così e lo dimostreremo in questo articolo con l'aiuto di un piccolo programmino a riga di comando per linux: Samba.

3mag/120

Stampa: “Canon PIXMA MP495″ funziona con Ubuntu al primo colpo

canon-pixma-mp495

Qualche giorno fa stavo ancora cercando una stampante multifunzione, mi orientavo verso un prodotto sicuramente compatibile con Linux, che supportasse la stampa di rete (meglio se Wi-Fi) e a basso impatto ambientale. Credevo di essere pretenzioso, e invece inaspettatamente mi sono trovato un deal su Groupon di una stampante che (dopo una breve indagine) aveva tutte queste caratteristiche.

Oggi ho comprato una stampante Canon multifunzione: una "Canon Pixma MP495". I driver Linux sono resi disponibili dalla Canon stessa (dal sito australiano, menomale che c'è internet) tramite pacchetti ".deb" precompilati per architetture "i386" o "amd64", oppure tramite installer dedicato.

11apr/121

Operare con Google docs, come se stessimo lavorando in locale

google_docs_logo1

Nell'articolo di oggi vediamo un piccolo hack per l'accesso ai nostri Google docs come se stessimo lavorando in locale. In pratica "monteremo" la cloud dei nostri documenti resa disponibile da Google in una cartella locale. Potremo navigare fra i file come in locale, rinominarli, spostarli, copiarli, tutto come se fossero sul nostro pc.

Il software che si occuperà della condivisione si chiama "google-docs-fs", un piccolo script in Python con le API di Fuse, disponibile per Linux e Mac.

11mar/120

Terminale integrato in Nautilus

shell

Qualcuno si ricorderà forse di Tilda, la comoda applicazione che alla pressione di un tasto mostrava il terminale in una parte configurabile dello schermo. A quanto vedo sul sito ufficiale ospitato su sourceforge sembra che il progetto sia fermo dal 2008. Scrissi una breve guida su questa applicazione perché la ritenni anche se piccola, pur sempre utile e degna di nota. Con lo stesso spirito oggi vi parlo di "nautilus-terminal": un'altra piccola applicazione che integra il terminale nella finestra di nautilus.

I passi per installarlo su Ubuntu sono pochi e semplici. Per prima cosa aggiungiamo un repository PPA.