TheJoe.it Into the (open) source

27mar/150

Video deshake con Linux: stabilizzare un video mosso con Transcode pt. 2

canon_mossa

Integro un articolo del 2013 che trattava l'argomento della stabilizzazione di video mossi.

Fermo restando che il risultato migliore sarebbe usare uno stabilizzatore fisico (un semplice grip con un peso all'estremità inferiore) o un accelerometro solidale (c'è chi lo ha realizzato con un kinect).

Anche in questo caso useremo Transcode, per cui se non l'abbiamo installato occorrerà farlo:

6apr/130

Estrarre la traccia audio da un video con “ffmpeg”

shell

Poniamo il caso di avere un video dal quale vogliamo estrapolare una traccia audio. Le ragioni possono essere le più svariate, potremmo voler salvare un effetto speciale all'interno di un film (sparo, scoppio, musica d'atmosfera, frase celebre, ecc), oppure parte di una canzone, le possibilità sono infinite.

Oggi vediamo come si fa con ffmpeg, il solito tool a riga di comando che tiro sempre in ballo per codificare i video, rallentarli, adattarli alla mia TV e altro ancora.

30ott/122

Webcam di sicurezza e “motion detect” con Linux

webcam

Configurare una webcam di sicurezza con "motion detect" usando linux, al contrario di altre soluzioni, è una procedura abbastanza semplice, nonostante la mancanza di una GUI per le configurazioni (spesso è un bene non avere una GUI). Sul fronte "hardware" tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una webcam USB, per quanto riguarda il software ci servirà una distribuzione Linux e il programma "motion" (presente nei repository ufficiali). Di seguito traduco e semplifico la procedura tratta dal blog Chriswpage.com.

18lug/122

Rallentare un video con “mencoder”, “ffmpeg” e “sox”

video

Oggi parliamo ancora di video editing a riga di comando, oltre a ffmpeg vedremo a grandi linee come funzionano mencoder e sox: il primo è parte del progetto "mplayer", il secondo ci aiuta nella definizione dell'audio. Il risultato finale di questa breve guida sarà il video originale (comprensivo dell'audio) rallentato. In breve durerà il doppio.

Per cominciare dobbiamo avere un video in formato "mp4". Nel caso il nostro formato differisca usiamo ffmpeg per convertirlo.