Cookie

TheJoe.it Into the (open) source

27lug/134

Tutorial: cielo stellato con Gimp

sfondo_stelle

Oggi vediamo come creare un effetto “cielo stellato” con GIMP. Questa guida può sempre essere d’aiuto per comporre uno sfondo per il pc, ma anche e soprattutto per le cartoline di auguri, biglietti, manifesti, pieghevoli e prodotti per la tipografia in generale. Se la destinazione finale dell’immagine sarà lo schermo del computer (sfondo, ma anche pagina web o web gallery) consiglio 72,00dpi. Nel caso l’esigenza fosse la carta stampata suggerisco i 300,00dpi (per mantenere alta la risoluzione).

Per prima cosa creiamo l’immagine delle dimensioni desiderate. “File” - “Nuovo”, e qui impostiamo i dpi cliccando su “opzioni avanzate” (72 per lo schermo, 300 per la carta). A titolo esemplificativo userò la dimensione 800x600 a 72,00dpi.

nuovo_file

Iniziamo a colorare lo sfondo di nero. Subito dopo creiamo un nuovo livello trasparente con l’apposito tasto nella finestra dei livelli lasciando le impostazioni che troviamo inalterate.

nuovo_livello

Lavoreremo su questo livello per creare le stelle. Andiamo su “Filtri” - “Disturbo” - “Casuale” e applichiamo sempre con le impostazioni date.

disturbo

Ora che i puntini sono tutti colorati dobbiamo “scolorirli” agendo solo sulla scala di grigi. In questo modo le stelle saranno tutte bianche. “Colori” - “Desaturazione”.

desaturazione

Troppo bianco, non è credibile. “Colori” - “Luminosità e contrasto” e impostiamo la luminosità a “-112” e il contrasto a “127”.

luminosita

stellato

E ora imposteremo l’effetto bagliore alle stelle. “Filtri” - “Luce ed ombra” - “Scintillio” e impostiamo l’”intensità scintillio” a “0.20”. Tutto il resto invariato (purtroppo lo schermo da 8.9 pollici non mi permette lo screenshot completo).

scintillio

senza_foschia

Il lavoro è quasi finito. Aggiungiamo un nuovo livello come prima e iniziamo a creare un’effetto foschia. “Filtri” - “Render” - “Nuvole” - “Disturbo pieno”. Le dimensioni “X” e “Y” vanno impostate a “3.9”.

nuvole

nuvole_img

Ora andremo ad agire sulla sovrapposizione del livello, modificando la modalità con l’apposita tendina. Selezioniamo “Solo toni chiari”, ed impostiamo l’”opacità” a “9.5”. La tendina la trovate nella parte superiore della finestra dei livelli dove solitamente è indicato “normale”come segue.

toni_chiari

Ed ecco il nostro sfondo (un po piccolino, ma molto chiaro) pronto per essere salvato come jpg.

sfondo_stelle

About

Mantengo questo blog a livello amatoriale dal 2009. Sono appassionato di grafica, tecnologia, software Open Source. Fra i miei articoli non sarà difficile trovarne circa la musica, ed alcuni di riflessioni personali, ma preferisco indirizzare la linea del blog principalmente verso la tecnologia. Per informazioni contattami.

Commenti (4) Trackback (0)
  1. Oh, finalmente ho capito chi sei. Mi ricordo di te e del tuo blog, e ricordo di averti consigliato di aggiungere delle immagini nei tuoi tutorial per facilitare il lettore.

    Devo dirti che il blog è migliorato e che i tuoi contenuti sono qualitativamente interessanti (e lasciatelo dire, fai delle immagini spettacolari), ma scarseggiano ancora in immagini descrittive. Dai un’occhiata al tutorial qui sopra, noterai che per tutti i passaggi ho inserito dove cliccare, le impostazioni della finestra di dialogo (con immagine) e il risultato parziale. So che è un lavoro più lungo e che sarebbe più facile e veloce scrivere, ma inevitabilmente scoraggerai chiunque voglia seguire il tutorial. Altrimenti perché li scrivi? E’ un po’ questo il motivo della scarsità di commenti.

    Ho dato un’occhiata anche al tuo flickr, vedo che ti occupi anche della creazione di loghi vettoriali. Perché non ne pensi uno per il tuo blog?

  2. Bella joe sempre tutorial interessanti, qui mi manca solo velocità curvatura in compagnia di sette di novo.
    Tempo fa mi consigliavi di aggingere qualche collegamento al mio blog per renderlo piu interessante.
    Se scrivi un articolo su come farlo lo leggerò avidamente.
    Ciao Odino

    Se fai un passaggio c’è qualcosa di nuovo.

    • Ciao Odino,
      mille grazie per il tuo commento, ma non so se sentirmi più lusingato per i complimenti o imbarazzato per il non ricordarmi di averti già conosciuto.
      Purtroppo non trovo nessun link sul tuo commento, farei volentieri un giro sul tuo blog.
      Ti ringrazio molto dell’idea che mi lasci per quello che sarà sicuramente uno dei prossimi articoli.

      Spero di avere tue notizie presto.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.