TheJoe.it Into the (open) source

31mag/130

Stampare senza driver, con upload di file su server Linux

canon-pixma-mp495

Nell'articolo di oggi mi occupo di stampa. Dopo essermi confrontato con le esigenze più disparate della clientela, sono arrivato a teorizzare l'idea che l'utente (utonto) debba avere per forza tutto già pronto. Meno programmi o driver avrà da installare, più sarà contento e meno tedierà chi ha altro da fare.

L'illuminazione mi è venuta spulciando fra le impostazioni della stampante che abbiamo in ufficio. In uno dei menù vedo che è possibile caricare il PDF da stampare sulla memoria interna della stampante per stamparlo automaticamente.

24mag/130

La data odierna su LibreOffice Calc

calc_logo

L'articolo di oggi è semplice e veloce, e risolve un quesito per LibreOffice Calc che mi sono recentemente posto.

Come impostare un documento Calc in modo che ogni volta che si apre il foglio elettronico la data contenuta in una cella venga aggiornata automaticamente alla data odierna?

La stessa operazione con LibreOffice Writer è molto semplice: "Inserisci" - "Comando di campo" - "Data". Ad ogni riapertura del file la data viene aggiornata a quella odierna.

13mag/132

Canon Club Italia chiede aiuto

CCI_logo

L'articolo di oggi è diverso dagli altri, ma sento di doverlo scrivere.

Da tempo sono iscritto alla community "Canon Club Italia", un sito amatoriale in cui gli utenti hanno la possibilità di confrontarsi, scambiare merce, dispensare consigli e ottenere informazioni. La classica community, orientata alla fotografia. Dall'apertura del sito a oggi il proprietario e mantenitore del server ha avuto diverse difficoltà.

4mag/130

CSS: la proprietà “z-index”

aces

Oggi vediamo una importante proprietà dei CSS, ereditata anche dall'ultima versione, i CSS3. Sto parlando (come si sarà intuito dal titolo) della proprietà "z-index".

Le proprietà "height" e "width" impostarenno altezza e larghezza, mentre "z-index" ci serve per spostare gli elementi nella terza dimensione di profondità (o asse "Z"). La terza dimensione è perpendicolare allo schermo e sarà di più facile comprensione per chi conosce programmi che prevedano l'utilizzo dei livelli.

Immaginiamo lo schermo come un tavolo sul quale appoggiare alcune carte da gioco, in questo modo: