TheJoe.it Into the (open) source

25feb/110

FocusWriter: un editor di testi per chi è troppo distratto

Schermata

FocusWriter è un programma pensato per chi vuole o deve sccrivere, ma non riesce a non disrarsi. È open source e reperibile in rete per tutti i sistemi operativi. Può capitare di dover necessariamente produrre dei testi, che siano la tesi di laurea, le pagine di un romanzo o la lista della spesa, e a qualsiasi ora si corre nel rischio che qualche notifica di Gmail, una icona troppo accattivante o il semplice menu del computer riescano a distoglierci dal lavoro principale.

21feb/115

Tutorial: il paradosso fotografico (o “Droste effect”) con Gimp e MathMap

fine

Il tutorial di oggi è un incrocio tra fotografia, grafica e matematica. Fotografia perché partiremo da una foto reale, e una buona fotografia è l'inizio di un buon lavoro, grafica per via dei vari ritocchi che man mano apporteremo e matematica perché l'effetto che scomoderemo oggi segue ferree regole matematiche, nulla è lasciato al caso. Per questo tutorial useremo Gimp ed il suo plugin MathMap.

18feb/115

I migliori editor HTML non commerciali per Linux

HTML_Icon_Final

Chiunque abbia mai provato a creare piagne HTML con Linux si sarà certamente scontrato con la carenza di software WYSIWYG sviluppati ad hoc per il nostro sistema operativo preferito. Fortunatamente oggi questo "gap" viene colmato solo in parte grazie allo sviluppo di alcuni programmi open source che tentano di sopperire alla mancanza di uno sviluppo di Dreamweaver (o alternative pur sempre commerciali) su piattaforma Linux, ma per molti versi siamo ancora lontani dall'aver raggiunto l'usabilità di Dreamweaver o simili.

Oggi vediamo alcuni dei migliori software per l'editing WYSIWYG sviluppati nativamente per Linux. Ringrazio il blog web distortion per i consigli che riporto tradotti di seguito.

15feb/113

Importare tracciati da Inkscape a Gimp

tracciati

Chiunque sia dotato di onestà intellettuale non esiterebbe ad affermare che il livello di interoperabilità raggiunto dalla suite di Adobe (il modo con cui si interfacciano fra loro i programmi) è di gran lunga superiore rispetto alle alternative open source. Un esempio è l'importazione dei tracciati da Illustrator a Photoshop, possibile mediante il più classico dei copia - incolla.

L'articolo di oggi, però, non vuole essere una critica alla mancanza di comunicazione fra gli sviluppatori dei diversi progetti open source, vuole invece dimostrare come sia possibile (in un modo forse leggermente più lungo) la stessa operazione di importazione tracciati fra Inkscape e Gimp.

9feb/110

Tutorial: Ingrandire una immagine con poca perdita usando Gimp

finale

Il tutorial di oggi è uno di quei tutorial semplici che si esauriscono in un passaggio. Più che un tutorial lo definirei un consiglio utile da ricordare.

Poniamo il caso di avere una immagine di medie / piccole dimensioni, non adatta alla stampa, che vogliamo ingrandire del doppio. Fino ad oggi avrei allargato lo spazio di lavoro con "Immagine" - "Scala immagine" e inserendo il doppio dei valori, ma ho da poco scoperto un modo di ridimensionarle in eccesso con una resa maggiore usando G'MIC, il plugin di cui avevamo già parlato, che fa tutto.

Poniamo il caso di avere una immagine molto piccola, 150x200 px. Ovviamente tutti sappiamo che è impossibile ingrandire una piccola immagine senza perdita, ed anche questa procedura non è esente dalla perdita di informazioni, in compenso applica delle piccole migliorie per "simulare" l'ingrandimento senza perdita.